1 Aprile, 2020

Elio Grasso e Paolo Prezzavento

1 ARTICOLI 0 Commenti

Dal nostro archivio

La Venezia di Josif Stalin

Fin dal momento in cui si prende in mano per la prima volta il piccolo libro di Emanuele Termini, stampato in un formato tascabile,...

Una Recherche negli States

Hamilton Basso era colpevolmente dimenticato in Italia, prima della meritoria edizione di La vista da Pompey’s Head. Nonostante il giro di frequentazioni, negli anni...

Assenze della luce

Paola Di Mauro, Morte apparente, buio e sonno profondo. "In queste tre fiabe, in particolare, le assenze sono soprattutto «assenze della luce», la cui sorgente originaria è la dimensione spontanea e incontrollabile della nictofobia infantile, che si dilata a spazio psicologico abissale e coinvolgente: quello in cui si aprono gli spazi d’irruzione per i mostri – e anche per i prodigi – dell’ignoto, dai quali acquistano contorni che si prolungano e persistono fino all’età adulta."

Due romanzi (da salvare) dal blob di Matilde Serao

Rileggendo La mano tagliata e Il delitto di via Chiatamone  Matilde Serao (1856-1927) è un autentico blob: 40 romanzi e più, e un numero imprecisato...

Dopo l’apocalisse

Vernon Subutex, eroe recapitato da Virginie Despentes in un romanzo diviso in tre parti (qui la recensione alla prima parte uscita l'anno scorso) secondo...

Speciale Stranimondi