4 Dicembre, 2020

Ombretta Romei

15 ARTICOLI

Le tragicomiche avventure del pensare positivo

“Cos’è il feel good book?” chiede Alice a Tom. “È...

Dietro i palcoscenici

Una serie di incontri tra il giornalista e lo...

La cultura del ciliegio

Naoko Abe è stata per anni una brillante giornalista...

Letture illegali

Origini ungheresi e natali londinesi, Tibor Fischer, con il...

La violenza addosso

È il 1993 quando Black Water (1992) viene tradotto...

Twilight & True Blood (per favore… mordimi sul collo)

“vampiro dal nero mantello di notte tu succhi nel collo le...

Bellezza e tristezza in Dazai Osamu

Un piccolo rifugio improvvisato. Un padre, con la moglie...

Esistere può essere abbastanza

Più angry young men che enfants terribles, i ragazzi di Un'eterna domenica – raffigurati magnificamente dalla prosa lirica e tersa di Lukins – con il loro ribellismo acerbo e doloroso sembrano tutti figli di Jimmy Porter, indimenticato protagonista di Ricorda con rabbia, e del suo stesso autore, quel John Osborne che nel 1956 esibì, dai palcoscenici di Londra, tutto il suo sdegno antiborghese.

Tutte le Claudine di Colette

Claudine a scuola, Claudine a Parigi, Claudine sposata, Claudine...