29 Novembre, 2020

Domenico Gallo

24 ARTICOLI

Solarpunk è la fantascienza (e l’alternativa sociale alla catastrofe)

Mentre leggevo questa antologia mi sono tornate in mente...

gli Squali, La nave di Teseo. Racconti in digitale

Richard Powers, Modulazione, tr. Chiara Spaziani, La nave di...

Intervista a Bruno Morchio

Quando da piazza Sarzano scendo lungo Stradone Sant’Agostino, nel...

Carne e metallo. I fumetti di Robocop

È con ingiustificabile ritardo che recensiamo questo ponderoso volume...

Gianni Mura nei giorni del virus

La notizia della morte di Gianni Mura, giornalista, scrittore...

‘Il sangue dei vinti’, una recensione del 2003

Gianpaolo Pansa, Il sangue dei vinti, Sperling & Kupfer, pp. 382,...

Dracula e Calibano. Rileggere un testo di Franco Moretti

Nel 1978 esce il secondo numero della rivista Calibano...

Un romanzo di droga e filosofia naturale

Allan C. Weisbecker, Cosmix bandidos, Marcos y Marcos. Recensione di Domenico Gallo. Complici le droghe e l’alcool, i mondi scovati dalla matematica si schiudono davanti agli occhi dei narcotrafficanti protagonisti di Cosmix Bandidos, allegri fuorilegge che, per un qualche motivo, riescono a comprendere la teoria quantistica e, genialmente, la vedono manifestarsi all’interno della loro stessa vita.

Tutto ciò che ho dentro. Tutto quello che vogliono sentire

Lorenzo Palloni, La Lupa, SaldaPress. Lorenzo Palloni è stato autore di belle storie fantastiche e di fantascienza come Un lungo cammino, Scary Allan Crow, 365, Mooned e Istantly Elsewhere, poi una storia politica The Corner, ma con La Lupa raggiunge il cuore di quell’immaginario italiano che solo il noir può intuire, quello della tragedia nell’appartamento a fianco, nella strada sotto casa, quel malessere che sta dentro e che viene nascosto in nome del decoro.