18 Febbraio, 2020

Roberto Sturm

40 ARTICOLI 0 Commenti

Il triangolo no

Una strana coppia

Dal nostro archivio

Non saranno i puri a salvare il mondo

Are there any questions? Sono passati trentaquattro anni da quella lapidaria chiusura di uno dei capolavori della distopia dell’ultimo mezzo secolo, cioè Il racconto...

La vita sparigliata

Seguo Francesca Scotti sin dal suo esordio del 2011, quando pubblicò l’antologia di racconti Qualcosa di simile, per i tipi di Italic Pequod, che...

Philip Roth: l’invenzione dell’America

Perché scrivere? Philip Roth se lo chiedeva già nel lontano 1960, durante un simposio organizzato dall’università di Stanford; il suo intervento di allora, intitolato Scrivere narrativa americana, è più che mai attuale e adesso è finalmente accessibile anche al pubblico italiano in questo prezioso e imprescindibile libro appena pubblicato da Einaudi, che raccoglie i testi di non-fiction presenti nell’ultimo volume dedicato dalla prestigiosa Library of America all’opera omnia dello scrittore.

Perdenti fra vendetta e impossibile giustizia

B.Azzarello e E.Risso, Moonshine. "Una trama mirabilmente complessa a partire dalla sete di vendetta che stagna in molti fallimenti umani".

Romanzo di formazione post apocalittico

Jeff VanderMeer, Borne. "In questi giorni nelle riviste e nei blog di fantascienza il nome di Jeff VanderMeer è uno dei più citati, nel bene e nel male. Cosa è accaduto? Due eventi: la pubblicazione per Einaudi della traduzione italiana del suo ultimo romanzo,"

Speciale Stranimondi