18 Febbraio, 2020

Tag: Philip Pullman

Dal nostro archivio

Il castello di carte della critica letteraria italiana

Matteo Marchesini è autonomo, va per la sua strada, non è assimilabile a un gruppo né tanto meno a una consorteria. La sua raccolta di saggi "Casa di carte. La letteratura italiana dal boom ai social" pubblicata da Il Saggiatore aggredisce il mondo di accordi e di non belligeranze della critica letteraria italiana.

Il mito Tesla

Rossi & Scarduelli, Nikola Tesla. "Però, diciamocelo: Nikola Tesla è un'altra cosa. Tesla è uno scienziato, anche se in parte autodidatta; un inventore, cui dobbiamo – tanto per dirne una – la corrente alternata, e cioè l'elettricità in casa dappertutto (o quasi); ma è anche un personaggio dai contorni leggendari."

Il ritorno di HAL 9000?

Giuseppe Genna, History. "Eppure, come alcuni scrivono, siamo all’alba di una nuova specie. E tutto History viaggia verso l’ultimo sprofondante capitolo, "Beyond Jupiter and the Infinite", che oltrepassa non a caso il titolo e il senso del finale dato da Kubrick al suo 2001: Odissea nello spazio. "

A volte ritornano, ma tornare non basta

Joe R. Lansdale, Bastardi in salsa rossa. "Fra uno spaccato sociale denso di degrado e disperazione, fotografato però con la pepata verve che ha imposto Lansdale all’attenzione di migliaia di lettori, e uno sguardo ai combattimenti clandestini, sia fra cani che fra persone, Lansdale alla fin fine consegna un romanzo che, al solito, si fa leggere dalla prima all’ultima pagina, anche grazie al ritmo cinematografico e a dialoghi spesso esilaranti, al limite del comico."

Gente normale

Joyce Carrol Oates, I ricchi. "Le due cittadine in cui la famiglia vivrà sono l’emblema della società americana dell’epoca: democratici e progressisti di facciata, falsamente interessati alla cultura e all’arte, gli abitanti non perdono occasione per riprendere l’ipocrisia borghese e i dettami di un conformismo in realtà mai abbandonati. E la famiglia Everett non può che esserne il facile bersaglio."

Speciale Stranimondi