18 Settembre, 2021

TAG: Donatella Di Pietrantonio

Adriana, l’Adriatico fatto donna

“Mia madre l’aveva indovinato il futuro delle sue figlie...

Valentina Di Cesare e la tragicomicità di Bartolo il puro

Esistono narrazioni brevi, siano essi categorizzati romanzi come Il...

Intervista con Donatella Di Pietrantonio

L’odontoiatra pediatrica Donatella di Pietrantonio, residente a Penne e di origine abruzzese, è salita alla ribalta con la vittoria del Premio Campiello 2017 con L’arminuta. Viene ora ripubblicato da Einaudi, la casa editrice che tanto la sostiene e le ha permesso di farsi conoscere ai lettori, un suo precedente romanzo, Bella mia, (pp. 182, €12,00 stampa, €7,99 eBook), uscito nel 2014 per i tipi di Elliot. Dal momento che in quel periodo la nostra Rivista era temporaneamente assente, ci pare giusto recensirlo ora; ma Valentina Marcoli non si è limitata a questo, ha anche intervistato l'autrice. Cominciamo dunque con la recensione.