31 Maggio, 2020
17 ARTICOLI

Benvenuti al Bates Hotel

L'importanza di Psycho, il film di , nell'universo...

La Storia dietro di noi

Di Giorgio Bona, scrittore eccelso della mia città (Alessandria,...

Stephen King è il mondo

Dov'eravamo rimasti? Ah, già, The Outsider, e nel frattempo...

I parassiti. Vampiri della psiche

Al di là dell'evidente constatazione che tutti i vampiri...

Il ‘Re’ dei Vampiri  

Preso banalmente atto dell'immensa produzione kinghiana, potrebbe sembrate che...

I Racconti di Dracula

Si può concordare. Dissertare sulla figura del vampiro per...

L’italico immaginario horror? Sta benissimo

Comincio coll'affermare che 24 a mezzanotte, antologia curata dagli ottimi e per Milena Edizioni, è un prodotto di alta qualità perché di alta qualità sono i racconti che lo compongono e lo garantisco di sicuro per 23 storie della compagine, non sentendomi autorizzato a elogiare la mia.

Dialettica del food thriller

, Q.B., Edizioni Unicopli. Recensione di Danilo Arona. Il primo assassinio arriva presto, senza fronzoli né antipasti pesanti, e ci pone subito davanti a due spiazzanti realtà. Sulle sue tracce Stoppani, un investigatore che gira sempre in loden, e Botero lo chef del momento nell'Italia che conta.

Scrittori Stran

, , Edizioni Il Foglio. Una recensione di Danilo Arona. L'antologia è un percorso a tappe le une con le altre collegate dall'identico teatro narrativo, l'immaginario paese di , inesistente ma posizionato in Piemonte.

Un povero diavolo

, Il giorno del Diavolo. "Che cosa hanno letto tutti coloro che nei vari siti hanno via via definito Il giorno del Diavolo come horror, thriller gotico, noir, “alla King”, eccetera? Eh, no, non l'avete letto o, peggio, manovrati da quale insano sistema di marketing, avete inteso strizzare l'occhio a quelli come me, i cosiddetti “lettori forti”, che si comperano tutti i libri del genere, soprattutto se provvisti di quel titolo e di tanta copertina."