3 Aprile, 2020

Tag: Iain Chambers

Dal nostro archivio

Un brano spontaneo di città operaia

Francesco Pecoraro, Lo stradone, Ponte alle Grazie. Una recensione di Isabella Bignozzi. Il caffè non è buono – dice il narratore - nell'unico bar che ancora resiste prima del curvone. Si fumano Marlboro rosse, i pensionati camminano spenti e malvestiti, chiusi in un opaco malumore tra sprazzi di razzismo qualunquista, evitando sui marciapiedi gli accumuli di immondizia e le deiezioni abbandonate dei cani. Siamo nel quadrante delle fornaci, nella sacca operaia che ha fatto a mani nude i mattoni e i laterizi che hanno ingrandito la città di Dio, nel quartiere che non è un quartiere, non è una borgata, non è aggregato urbano in armonia con il resto del territorio. Una comunità sub-urbana con una storia diversa.

Il laboratorio è ancora eretico

Ogni 2 novembre, da più di quarant’anni, torna a fare capolino lo “scandalo Pasolini”, fissato, con ogni probabilità, in modo indelebile nella storia culturale...

“L’adulto coltello che sbucciò l’evidenza dal niente”

“Morire, come vorresti? Fare ponte al passaggio. / Non corteo d’elezione, non pietoso trapasso; / né contesa né approccio aver rinviato / mancanza supplita...

Sorella d’Italia

Alberto Arbasino racconta che in una domenica pomeriggio degli anni Cinquanta, al cinema Altieri, gli capitò di sedersi per sbaglio su una poltrona creduta...

Un romanzo di droga e filosofia naturale

Allan C. Weisbecker, Cosmix bandidos, Marcos y Marcos. Recensione di Domenico Gallo. Complici le droghe e l’alcool, i mondi scovati dalla matematica si schiudono davanti agli occhi dei narcotrafficanti protagonisti di Cosmix Bandidos, allegri fuorilegge che, per un qualche motivo, riescono a comprendere la teoria quantistica e, genialmente, la vedono manifestarsi all’interno della loro stessa vita.

Speciale Stranimondi

ajax-loader