8 Agosto, 2020

Gioacchino De Chirico

30 ARTICOLI

Intervista a Mazen Maarouf

Abbiamo tutti presente i paesaggi urbani del vicino oriente...

Piccoli uomini forti e intelligenti alle frontiere

Sembra impossibile valutare quanto poco sappiamo noi bianchi occidentali...

Il disegno degli affetti

Con un atto di coraggio e di forte consapevolezza civile, la giovane illustratrice decide di misurarsi con la sua biografia, quella della sua famiglia e soprattutto con la storia del suo popolo e della sua patria d’origine, heimat, appunto. Per farlo usa tutto quello che ha per le mani, tutto quello che trova nelle sue ricerche, tutto quello che le può sembrare utile a rappresentare un momento di vita e di storia vissuta.

Un soffio da lontano

scrive bene. È uno scrittore sobrio, ma...

Alchimia dell’apprendimento

Matteo Trevisani è un autore giovane e talentuoso, dotato...

Surfando sulla storia

Lorenzo Pavolini scrive bene. È uno scrittore sobrio ma...

Il pesce, un piatto avvelenato

Lo spirito con cui Fleischhauer ha scritto il suo romanzo è uno spirito politico e civile. Nel procedere con la lettura l’attenzione è divisa tra una forte spinta a seguire gli esiti degli eventi che riguardano i protagonisti e lo sbigottimento che ci procura la conoscenza delle pratiche illegali di pesca. Il mare viene offeso e forse irrimediabilmente depauperato, la nostra salute minacciata in modo molto serio e il destino dell’umanità messo violentemente in discussione.

Il talento della badante

, La lettrice di Čechov. "Chi conosce e ama i racconti di Čechov, ritrova nel libro di la stessa malinconia, la stessa tenera attenzione verso le persone deboli e sofferenti, la stessa riflessione sulla vita e il senso del dolore e delle difficoltà. Nulla però si posa grevemente sulle spalle del lettore che anzi può godere gentilmente anche di piccole goffaggini e qualche ironia. Al centro di tutto, il libro costituisce un’occasione fondamentale per uscire da routine inutili e superficiali e cominciare a interrogarsi."

Intervista a Giancarlo de Cataldo

" al''autore tarantino ma adottato da sulla letteratura gialla e noi e sul suo ultimo libro Alba nera"