19 Settembre, 2021

TAG: thriller

Emanuela Valentini: attenti al Bosco Terribile

Checché se ne scriva e se ne dica, la...

00gatto. I gatti amano il thriller

Non sono pochi i lettori che scelgono i libri...

Guida semiseria per aspiranti giallisti (non troppo seri)

Il giallo è the new black. E lo è...

L’inferno degli altri

Sacha Naspini è un autore collaudato. Ottimi riscontri ha...

Il thriller del fisico

"Con Sunfall lo scienziato Jim Al-Khalili debutta brillantemente nel mondo della narrativa, scrivendo un thriller fantascientifico che può ricordare, per certi versi, alcuni film catastrofici sulla fine del mondo; una minaccia o un catastrofe imminente da combattere sono fondamentali per scrivere un buon romanzo d’azione, commenta lo stesso autore.

La zona d’ombra del male

Dan Chaon ha creato un magistrale racconto a incastri, che si muove attraverso continui spostamenti temporali e di punti di vista. Uno stile narrativo definito “cinematografico”, che restituisce al lettore la sensazione di disagio e tensione che pervade tutto il romanzo, come se il “male” del titolo sia sempre pronto a uscire allo scoperto. Non importa quanti sforzi si facciano per tenerlo sotto controllo, il male è come il passato, entrambi inevitabili e implacabili.

Intervista con Donato Carrisi

Persona elegante, distinta e molto riservata, Donato Carrisi ha il dono di catturare l’attenzione di chiunque in una manciata di righe. Attualmente in tour per la presentazione del suo ultimo lavoro Il gioco del suggeritore (Longanesi, pp 398, € 22 stampa, € 12,99 ebook), seguito de Il suggeritore (Longanesi, 2010) entrambi thriller mozzafiato carichi di tensione, abbiamo colto l'occasione per fare quattro chiacchiere...